Sentirsi energici è uno dei requisiti fondamentali per vivere al meglio. Avere energia significa investire bene le proprie forze nei vari impegni giornalieri, saper dividersi tra le tante cose da fare e riuscire a dedicarsi agli altri e a se stessi nel miglior modo possibile. Una mancanza di energia rende spesso impossibile tutto questo, portando chi ne soffre a vivere male ogni impegno ed ancor peggio ogni imprevisto.

Mente e corpo sono costantemente affaticati impedendo il pensiero lucido e rallentando ogni attività. Così, anche il semplice fare la spesa o cercare la giusta concentrazione per risolvere un problema diventa improvvisamente difficile generando malumore e portando la persona ad isolarsi.
Si tratta di una situazione difficile che solo coloro che hanno avuto modo di provare riescono a comprendere a pieno e che può dipendere da tanti fattori.

A volte la colpa è dello stress o di un affaticamento da troppo lavoro, altre volte si tratta di disfunzioni ormonali che, una volta comprese, possono essere risolte più o meno facilmente. Ci sono però dei casi in cui le cause rimangono sconosciute e la medicina non riesce a dare una risposta.

In queste sfortunate circostanze l’unica cosa che resta è quella di tentare i rimedi disponibili in farmacia e nelle erboristerie, tra questi sempre più spesso si sente parlare del Cordyceps. Un fungo che, tra le tante proprietà, ha proprio quella di donare energia a chi lo assume.

Scopriamo come il Cordyceps agisce a livello energetico

  • Incrementa la produzione dell’ATP, la molecola che dona energia
  • Apporta più ossigeno al cervello rendendo più svegli ed attivi
  • Rafforza la mente ed ottimo per chi sta vivendo un periodo di stress o necessita di maggior concentrazione
  • Il suo modo di agire sulla mente, accrescendone l’energia, lo rende un valido aiuto nella lotta alla depressione
  • Dona l’energia necessaria ad affrontare la vita di tutti i giorni a chi, per svariati motivi, ne è privo
  • Aiuta il riposo notturno, permettendo all’organismo di ricaricarsi al meglio e di essere più energico
  • È ottimo in convalescenza o quando ci si deve riprendere da uno stato di debilitazione

Da diversi studi effettuati in merito è emerso che il Cordyceps non ha particolari effetti collaterali, non è da assumere in caso di allergia ai funghi , trattamenti con  immunosopressori e trapianto di organi  . L’unica attenzione che va fatta prima dell’assunzione è quella di verificarne la data di scadenza e le modalità di consumo consigliate. Inoltre andrebbe sempre verificata l’origine cercando solo prodotti che garantiscono la coltivazione in aree non contaminate.

Questo fungo resta un valido aiuto sotto diversi fronti. Oltre ad aiutare a livello energetico è infatti un protettore di reni, fegato, cervello e cuore.

Limita gli stati d’ansia, aiuta e rafforza il sistema immunitario ed accelera il metabolismo contribuendo allo smaltimento dei grassi. Per questi motivi è particolarmente utilizzato dalla medicina tradizionale che lo considera un rimedio oltremodo valido per fronteggiare svariati problemi di salute, sopratutto quelli legati all’asse energetico.

Qui potete trovare il Cordyceps