Il Coenzima Q10 è una sostanza che si trova in ogni cellula del corpo, è simile alle vitamine ed essendo presente in tutto il corpo prende anche il nome di Ubichinone.

L’organismo lo produce e le cellule lo usano per produrre l’energia che serve loro per crescere e mantenersi vive e sane.

Funziona anche come un antiossidante che protegge il corpo dai danni causati da molecole dannose (vedi i radicali liberi).

Con il tempo l’auto produzione da parte dell’organismo si riduce drasticamente quindi un’integrazione sarebbe consigliata come prevenzione dell’invecchiamento cellulare e per mantenersi in salute.

In natura il Coenzima Q10 si trova in piccole dosi in un’ampia varietà di alimenti ma i suoi livelli sono particolarmente alti nelle carni e nelle frattaglie del manzo, nell’olio di soia, nelle sardine, negli sgombri e nelle arachidi.

I Coenzimi aiutano gli enzimi a digerire il cibo e ad eseguire altri processi metabolici inoltre aiutano a proteggere il cuore e i muscoli scheletrici.

Per il Cuore

La ricerca scientifica ha mostrato gli effetti benefici che ha sul cuore. Le sue proprietà antiossidanti aiutano a prevenire e controllare molte patologie cardiache, in particolare ostacola l’ossidazione dell’ LDL (il colesterolo che si deposita), proteggendo quindi da malattie come l’aterosclerosi.

Il Coenzima Q10 è liposolubile e molto concentrato nel cuore dove per le sue proprietà, gli conferisce la potenza necessaria per svolgere il suo prezioso lavoro di pompa che fa circolare il sangue ricco di nutrienti per ogni cellula di ogni apparato.

Introdurlo nella dieta rallenta anche la progressione di malattie cardiovascolari già in atto.

Effetti sul Cancro

Nel 1961, in America gli scienziati videro che le persone ammalate di cancro avevano poco Coenzima Q10 nel sangue. Erano casi di mieloma, linfoma, tumori del seno, polmone, prostata, pancreas, colon, reni, testa e collo.

Solo oggi però la ricerca ha dimostrato che la correlazione tra carenza del Coenzima e la comparsa del cancro sono in relazione.

Parodontite

Era il 1957 quando il  Coenzima Q10 venne scoperto e poco dopo si poté constatare che era la chiave nella prevenzione e nel trattamento sì di patologie cardiache ma anche di quelle della bocca come la gengivite e la parodontite.

Sembra infatti che il Coenzima Q10 alimenti il sistema immunitario e stimoli la sua capacità di trattare l’infezione grazie alla sua attività antiossidante, combatte la formazione di radicali liberi che sono liberati durante la decomposizione batterica dei residui di cibo che danneggiano i tessuti, sostiene i batteri benigni presenti in una microflora orale sana e aiuta a costruire un nuovo tessuto sano.

Precauzioni d’Uso

Gli integratori a base di Coenzima Q10 possono integratore con gli anticoagulanti, come il warfarin, di cui diminuisce l’effetto, e con diversi antipertensivi, dei quali invece può rafforzare l’azione. Se si è in cura con questi tipi di farmaci consultare sempre prima il proprio medico.

Qui potete trovare il nostro prodotto con all’interno il Q10