La Centella Asiatica o Gotukola è una pianta erbacea perenne appartenente alle Ombrellifere (Apiceae) di cui fa parte anche il prezzemolo, si trova in tutta l’India e cresce in luoghi umidi fino a 1800 m di altitudine. Predilige zone ombreggiate, umide o paludose.
Ha molte proprietà medicinali grazie ai suoi costituenti: triterpenoidi (composti molto ricchi di carbonio) e saponine. Pertanto viene utilizzata da oltre 2000 anni per trattare diverse problematiche.

L’ayurveda in India ha utilizzato questa pianta per migliaia di anni e se ne trova prova in un antico testo medico indiano (Sushruta Samhita), mentre in Cina, dove la chiamano Gotu Kola, è considerata da oltre 2000 anni uno degli elisir di lunga vita.

Nel diciannovesimo secolo i suoi estratti (parliamo sempre di India) furono inseriti nelle preparazioni farmaceutiche ufficiali e oltre alla guarigione delle ferite, viene raccomandata per il trattamento della lebbra, il lupus, le ulcere varicose, l’eczema, la psoriasi, la diarrea, la febbre, l’amenorrea e la cistite ( Vedi  Brinkhaus B, Lindner M, Schuppan D, Hahn EG. Profilo chimico, farmacologico e clinico della pianta medica dell’Asia orientale Centella asiatica. Fitomedicina. 2000; 7: 427-48. [PubMed] ).

Il potenziale terapeutico della Centella Asiatica in termini di efficacia e versatilità è tale che sul web si trovano resoconti dettagliati riguardo i suoi benefici e meccanismi di azione basati su studi clinici.

Informazioni mediche accreditate riguardanti la Centella Asiatica si possono reperire da siti Web certificati Health-on-Net (HON) come Entrez PubMed (Medline), CAM-PubMed, database di medicina alleata e complementare, database completo di medicina naturale, Embase e Cochrane library.

La Centella Asiatica riattiva il microcircolo questo fa di lei un ottimo rimedio anticellulite: utilizzandola si sbloccano i ristagni di liquidi causati dalla ritenzione idrica e gli accumuli lipidici che causano la pelle a buccia d’arancia se ne vadano. Questo suo effetto drenante aiuta anche a sgonfiare borse e occhiaie.

Si è visto che anche in caso di emorroidi sia di grande aiuto, inoltre come cicatrizzante non ha nulla da invidiare a nessuno, infatti per la sua capacità di ricostruire il collagene la Centella Asiatica si trova spesso negli ingredienti di prodotti specifici per ferite di varia natura, compreso le ulcere gastriche.

I benefici sul microcircolo riattivato si riflettono su tutto l’organismo, ecco perché anche la memoria e il sistema nervoso centrale (mi riferisco ad ansia e depressione ) ne ricavano grandi benefici.

In caso di lupus eritematoso che è caratterizzato dalla formazione di anticorpi che attaccano alcuni distretti del corpo umano (tra cui le pareti dei vasi sanguigni), grazie alla presenza dei terpeni, la Centella Asiatica  viene utilizzata per proteggere i capillari e i vasi da ulteriori danni.

In sinergia con prodotti idratanti per la pelle, è molto efficace per combattere l’eczema ed attenuare le il fastidio delle macchie rosse che si squamano.