L’Iperico è una pianta comunemente nota anche col nome di Erba di San Giovanni, il suo nome scientifico è Hypericum Perforatum.

Uso e Proprietà

Ormai numerosi studi  hanno dimostrato che oltre a placare stati d’ansia, di nervosismo e d’insonnia è  in grado di accrescere i livelli  di serotonina riequilibrando il tono dell’umore, è un efficace antidepressivo, specie nel caso di depressione lieve e moderata, il beneficio ottenuto dall’uso di questa pianta è paragonabile ad alcuni psicofarmaci e antidepressivi.

Nel 2008 la Crochane Collaboration che è una delle istituzioni scientifiche più autorevoli al mondo, dai suoi studi conclude che “le attuali evidenze suggeriscono che gli estratti di Iperico sono superiori al placebo nel trattamento della depressione maggiore, con una efficacia simile ai classici farmaci antidepressivi ma senza gli stessi effetti collaterali.” Anche nel 2016 uno studio condotto da Eric A. Apaydin, Alicia R. Maher e Roberta Shanman, intitolato , A systematic review of St. John’s wort for major depressive disorder, e pubblicato in Systematic Reviews, si giunge alla stessa conclusione.

A volte l’Iperico è utilizzato, associato ad altri prodotti fitoterapici per il trattamento di alcune forme di ansia.

Il suo uso è particolarmente diffuso in Germania, dove viene consigliato -prima di tentare la via farmacologica- come trattamento nella depressione degli adolescenti.

Il meccanismo d’azione antidepressivo dei suoi principi attivi è da imputare a tutti i composti presenti negli estratti che contribuiscono sinergicamente alla sua efficacia. Di questi fanno parte:

naftodiantroni: di cui fanno parte principalmente ipericina, pseudoipericina, isopericina e protopericina.

floroglucinoli,flavonoidi quali:  amentoflavone, quercitina, luteina, iperina, tannini, xantani, composti fenolici, polisaccaridi.

I suoi estratti hanno anche notevoli proprietà protettive e antiossidanti sui neuroni e sui vasi sanguigni.

Proprietà Antibiotiche ed Antivirali

L’Iperico nella medicina tradizionale è usato come antisettico. Tali usi sono in parte dovuti alle proprietà antibatteriche e antivirali dell’iperforina che è in grado di bloccare la crescita di batteri Gram+ (ma non dei Gram-), e interferire in vari stadi del ciclo di emivita dei virus incapsulati compreso quello dell’influenza.

Altri Usi

Nella fitoterapia tradizionale, dell’Iperico sono state valorizzate principalmente le qualità astringenti, antinfiammatorie e antibatteriche, sia per uso interno che per uso esterno sopratutto in caso di scottature, emorroidi, ferite e piaghe di varia natura.

Per gli usi esterni si usa l’olio di Iperico: un oleolito dal caratteristico colore rosso.